Ecco perché il Bodybuilding ti garantirà una salute di ferro per sempre

 

Bodybuilding e salute.

Ti sarà capitato, soprattutto se hai deciso di entrare nel mondo del Bodybuilding a 360 gradi con alimentazione, integrazione, allenamento e stile di vita, di chiederti se tutto questo porti qualche vantaggio o svantaggio per la tua salute.

Dopotutto se fai parte di questo ambiente da più di qualche mese, avrai già sentito le famose frasi:

  • “Mangi troppe proteine, ti stai spaccando il fegato!”
  • “Prendi troppi integratori, non lo sai che quelle sostanze chimiche sono tossiche?”
  • “Metti giù il bilanciere, quei pesi ti stanno distruggendo la schiena!”

Dentro di te SAI che sei nel giusto. Che in fondo le critiche sono quasi sempre mosse per invidia verso i tuoi risultati o la tua determinazione, o semplice ignoranza.

Ma a un certo punto è anche normale farsi venire dei dubbi, o almeno voler studiare per sapere cosa rispondere quando ci vengono mosse queste critiche.

Che tu sia un atleta con anni di esperienza, un principiante con molti dubbi e preoccupazioni, o un semplice appassionato della materia, in questo articolo ho voluto concentrare le ragioni per cui salute e bodybuilding – natural, ovviamente – vanno di pari passo.

E se per te questo miglioramento della salute non c’è stato, significa che devi cambiare qualcosa a livello di alimentazione – ma non significa certo che gli altri abbiano ragione, che tu debba abbandonare questo mondo e smettere di alzare pesi.

 

Cosa significa essere in salute?

Salute qui ha un significato molto ampio.

Certamente comprende tutto ciò che può essere monitorato in modo oggettivo attraverso le analisi del sangue. Ma non solo.

Prima ancora che dalle analisi, la differenza di stile di vita la percepisci a livello di sensazioni fisiche, oltre che mentali.

Ti svegli con più energia, hai meno sonnolenza durante la giornata, hai più determinazione quando entri in palestra, le idee più chiare su quali siano i tuoi obiettivi e più voglia di raggiungerli.

Secondariamente, impari ad interpretare correttamente i feedback che ti manda il tuo fisico, riesci ad anticipare ed evitare azioni che minerebbero i tuoi risultati.

Ti rendi conto a questo punto che il percorso che hai inizialmente intrapreso per motivi estetici o per migliorare le tue prestazioni, rivela anche questo aspetto della salute che non è affatto secondario.

Ora andiamo nello specifico, parlando dei 4 fattori che ci interessano per cui, appunto, Bodybuilding e Salute vanno di pari passo.

 

1. Alimentazione

Quando parliamo di bodybuilding, un’alimentazione ad alto contenuto di proteine, ricca di vegetali, grassi buoni e moderata in carboidrati (secondo la propria tolleranza personale) è la scelta migliore.

Per fortuna, è l’alimentazione migliore anche per mantenersi in salute nel tempo.

Al contrario di quanto professano alcuni (sempre di meno e ormai pochi, a dirla tutta), la pericolosità delle alimentazioni iperproteiche è stata smentita da tempo.

Di solito il dualismo riguarda “tante proteine = danni ai reni”. Ma è sufficiente dare uno sguardo agli studi che qualcuno porta a sostegno di questa tesi, per rendersi conto che le problematiche renali riguardano esclusivamente pazienti con patologie renali PRECEDENTI l’alimentazione iperproteica.

Cioè ci dicono solo che se hai problemi ai reni, l’alimentazione iperproteica potrebbe peggiorare la situazione.

Ma un rene sano funziona perfettamente senza problemi con una dieta iperproteica.

A patto che questa sia completa, cioè preveda il giusto apporto di grassi, carboidrati, sali minerali e vitamine. Come vado dicendo da anni in questo sito.

Altro cavallo di battaglia dei detrattori delle diete iperproteiche è la correlazione tra consumo di carne e sviluppo di tumori. Anche qui, gli studi che si citano NON fanno distinzione tra carne conservata (i vari simmenthal, affettati, bacon ed altre schifezze) e carne fresca.

Un grave errore perché sappiamo da anni che le carni conservate sono associate allo sviluppo di tumori, e che per questo e altri motivi siano da catalogare come cibo spazzatura.

Chiaramente bisogna fare le cose nel modo giusto e non informandosi a caso qua e là.

Una dieta non deve mai esser composta solo da proteine come la classica “petto di pollo e verdura” utilizzata da certi culturisti professionisti in pre-gara.

Si chiama iperproteica, NON “SOLOproteica”.

Una dieta ad alto contenuto di proteine, ben bilanciata, non solo non è pericolosa, ma quando al tempo stesso riduciamo il consumo di carboidrati raffinati, comporta:

 

Possiamo concludere che la dieta del bodybuilder garantisce non solo la crescita della massa muscolare e la riduzione del grasso corporeo ma anche il mantenimento di un ottimo stato di salute nel tempo.

 

2) Stile di vita

Se per l’alimentazione alcuni dubbi avevano senso di esistere, sul fronte stile di vita è intuitivo per tutti che il Bodybuilding, con le sue regole, garantisca enormi vantaggi sulla salute.

Di solito, chi va in palestra con costanza ha una serie di abitudini che ha imparato a mettere in pratica costantemente:

    • Ha un’organizzazione alimentare prestabilita che evita di incappare nel “mangio quello che capita”. Che poi è ciò che il più delle volte finisce per portarti a mangiare cibo spazzatura.

 

    • Evita alcool, fumo e sostanze stupefacenti. Su queste sostanze non credo ci sia molto da aggiungere sul fattore salute. Su quello dei risultati? Sappiamo che l’alcool è in grado di aumentare la conversione del testosterone in estrogeni, aumentare il grasso viscerale ed epatico.Il fegato è di vitale importanza per tutti i processi metabolici, compresa la sintesi proteica. Ed è costretto ad un super lavoro quando si assumono alcool, farmaci e sostanze stupefacenti. A fronte di questo extra lavoro, il fegato interrompe altri processi meno prioritari come appunto la sintesi di nuove proteine. Il risultato è ovvio, se la sintesi proteica rallenta allora rallenta, fino a fermarsi, la costruzione di nuova massa muscolare.

 

    • Organizza la propria giornata in anticipo, ritagliando tempo utile per allenarsi, preparare i pasti, riposare e rilassarsi. Non è cosa da poco. Sempre più spesso vengono alla luce i problemi legati alla mancanza di un adeguato riposo notturno. Il problema influisce nella salute ma anche nel risultato. Non conto più le volte che ho visto atleti superare la fase di “plateu” semplicemente tornando a curare il fattore sonno seriamente.Con un buon sonno ti assicuri un minor livello di stress, più testosterone, meno cortisolo, meno insulino-resistenza, più ormone della crescita (GH). Ricordiamo che quest’ultimo ha effetti antinvecchiamento ed è stimolato anche dall’allenamento con sovraccarichi. Un ulteriore motivo che associa lo stile di vita del bodybuilder con la salute.

 

 

3. Allenamento

Esistono diversi tipi di allenamento per l’incremento della massa muscolare.
Ma non solo: quale massa muscolare?

Come ho scritto in questo articolo su come aumentare la massa muscolare, ci sono diverse tipologie di allenamento che vanno a migliorare parti specifiche del muscolo e a loro volta queste metodiche richiedono alimentazioni differenti.

Come spiego nell’articolo (è leggermente tecnico, ma sono informazioni che DEVI conoscere!), un atleta natural dovrebbe concentrarsi sulla parte miofibrillare del muscolo.

Alimentazione e allenamento per il miglioramento di questa caratteristica muscolare sono anche quelli che donano maggiori effetti al fattore salute.

Gli allenamenti per l’ipertrofia miofibrillare infatti:

  • Aumentano gli ormoni anabolici/antinvecchiamento (testosterone, ormone della crescita etc.) a discapito di quelli catabolici ingrassanti (cortisolo etc.).
  • Aumentano forza, potenza e massa muscolare in modo duraturo nel tempo. Maggior livelli di forza sono associati ad un miglior stato di salute e ad un’aspettativa di vita più lunga.
  • Aumentano la densità ossea e rafforzano tendini ed articolazioni (ho scritto un articolo specifico sulla salute delle ossa. Lo trovi qui).
  • Permettono un’alimentazione con pochi carboidrati evitando i problemi sopracitati.

 

4. Integrazione

L’integrazione è un concetto semplice, eppure costantemente oggetto di malintesi. Come se ci fosse sempre un velo di timore e ignoranza a coprirlo.

Chiariamo un concetto: se un bodybuilder, che cura la sua dieta e il suo stile di vita nei dettagli, ha bisogno di integrare alcune vitamine o minerali, a maggior ragione lo dovrebbe fare chi se ne sbatte della propria alimentazione.

Non è che assumere una manciata di integratori ci trasforma in drogati. Semplicemente è un modo di rendere la propria alimentazione ancora più efficace, conoscendone i limiti.

Se invece l’alimentazione presenta gravi carenze ed è poco curata, anche l’integrazione perde di senso.

Infatti lo dice la parola stessa: “integrare”. Si integra quando c’è qualcosa che manca. E gli integratori servono a questo, ad integrare qualcosa che manca nell’alimentazione o comunque non sufficiente al fabbisogno.

E infatti se fosse possibile avere un’alimentazione e uno stile di vita perfetto non sarebbe necessario nessun integratore.

Ma data la sempre peggiore qualità del cibo e i ritmi di vita quotidiani modificati nella loro naturalità, alcuni integratori sono diventati fondamentali.

Tra gli aspetti che legano salute e risultati in palestra con la corretta integrazione abbiamo il metabolismo, gli ormoni che inevitabilmente lo influenzano e nel complesso tutto l’organismo.

Di conseguenza alcuni integratori come ad esempio la vitamina D e gli omega 3 si rendono fondamentali sia per la salute sia per i risultati.

La prima sostanza viene a mancare per via dello stile di vita moderno, probabilmente nessuno si espone sufficientemente al sole.

(No, non bastano 15 minuti dalla finestra dell’ufficio. Ho scritto questo articolo sulla vitamina D e i risultati in palestra, dacci uno sguardo).

I secondi mancano perché la qualità del cibo è sempre più scarsa, gli alimenti che li dovrebbero contenere non ne contengono più e, se li contengono, non vengono assunti frequentemente e sufficientemente.

Di nuovo: non ne abbiamo bisogno noi pazzi. Ne ha bisogno la stragrande maggioranza della popolazione mondiale.

Per capirci: se manca la vitamina D manca un vero e proprio ormone fondamentale per il corretto funzionamento dell’apparato scheletrico, del sistema immunitario e dell’intero organismo.

Le ripercussioni di questa sostanza non si fermano qui. Tra i benefici troviamo il blocco alla crescita degli adipociti (le cellule adipose che costituiscono il grasso), quindi fondamentale nella perdita del grasso, e l’implicazione nel trofismo muscolare favorendo la crescita delle fibre bianche.

Se mancano gli omega 3 invece manca il componente fondamentale per la fabbricazione di nuove membrane cellulari (comprese le fibre muscolari) e per la produzione di sostanze antinfiammatorie.

Ecco due esempi di come lo stile di vita e l’alimentazione moderna richiedano un’integrazione fondamentale sia per la salute sia per i risultati in palestra. Il mondo dell’integrazione è chiaramente molto vasto e questo discorso non vale per tutti gli integratori.

 

Infine…

In questo articolo abbiamo analizzato passo-passo i fattori che caratterizzano lo stile di vita del bodybuilder:

  • Alimentazione
  • Stile di vita
  • Allenamento
  • Integrazione

Ora, se non fosse chiaro… è vero anche il contrario.

Ovvero:

Se mangiare e allenarti seguendo i giusti metodi ti porta a migliorare la tua salute…

Allora mettere la tua salute al centro delle tue priorità ti porterà anche ad avere migliori risultati nel Bodybuilding.

Se stai cercando uno sport, uno stile di vita che ti garantisca un corpo atletico, forte e in salute… allora ad alta voce ti dico che il Bodybuilding fa proprio al caso tuo!

Se vuoi farlo nel modo corretto, senza errori e sperimentando tutti i benefici possibili dall’accoppiata Bodybuilding-Salute, inizia oggi a seguire il metodo Fisico da Spartano:

www.fisicodaspartano.com/inizia-subito

Filippo Pagani
Creatore di Fisico da Spartano

Bibliografia

http://main.poliquingroup.com/ArticlesMultimedia/Articles/Article/895/Myths_About_High-Protein_Diets.aspx

http://main.poliquingroup.com/ArticlesMultimedia/Articles/Article/1508/Eating_Extra_Protein_Yields_Greater_Fat_Loss_&_More_Muscle.aspx

http://main.poliquingroup.com/ArticlesMultimedia/Articles/Article/1423/Eat_a_High-Protein_Diet_to_Lose_Fat_While_Maintain.aspx

https://www.t-nation.com/supplements/d-is-for-doping

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0899900715005298

4 Comments

  1. Mario 12 aprile 2018
  2. Silvio Bimbi 12 aprile 2018
    • Filippo Pagani 13 aprile 2018

Leave a Reply