In Italia c’è una grandissima confusione per quanto riguarda gli integratori alimentari. Questa confusione purtroppo genera paure, incomprensioni e chi utilizza questi prodotti viene paragonato ad un dopato. Ovviamente le cose non stanno come il 70% degli Italiani pensa ed è necessario fare una grande distinzione tra: integratori notificati, integratori non notificati ed integratori illegali.

differenza integratori-notificati

Integratori Notificati

Ogni stato ha un proprio Ministero della Salute e quello Italiano, a differenza di ciò che possa sembrare, è uno dei più rigidi in tutta Europa. Il compito del Ministero consiste nel verificare che gli integratori possano essere venduti nei negozi Italiani.

Affinchè ciò avvenga è necessario che l’azienda produttrice invii al Ministero della Salute la scheda tecnica contenete tutti i componenti, comprese le grammature, di ciò che costituisce l’integratore. Ed è per questo che negli integratori venduti in Italia non troverete mai il “Proprietary Blend”.

Se questo integratore rispetta le grammature ( un esempio tipico è la Vitamina C che negli integratori non deve superare i 180 mg ma non per questo risulta pericolosa assunta in dosi maggiori ) e se non contiene prodotti che per lo stato Italiano non possono essere considerati Integratori Alimentari, allora il Ministero lo notifica e da quel momento sarà vendibile in tutti i negozi Italiani.

Per ricapitolare:

  • Si trovano in tutti i negozi Italiani ed Esteri.
  • Hanno superato le rigide restrizioni previste dal Ministero della Salute Italiana.

Integratori non Notificati

Questi integratori non possono essere venduti in Italia, ma non perchè sono illegali, bensì in quanto contengono componenti in grammature considerate eccessive o perchè contengono prodotti che il Ministero della Salute Italiana non considera attendibili ( magari perchè hanno una storia di consumo recente ed è necessario ulteriori approfondimenti ) o perchè il tutto è riservato alla vendita delle sole farmacie.

Un’esempio tipico sono i multivitaminici delle aziende più famose, come l’Optimen della ON o ANAVITE della Gaspari. Questi Multivitaminici sono perfettamente legali e venduti in quasi tutto il mondo, eppure in Italia non possono essere venduti perchè contengono vitamine in grammature maggiori rispetto a ciò che il Ministero della Salute Italiano ritiene idoneo per un integratore alimentare.

Questi Integratori sono perfettamente legali e sicuri, solo che non li troverete mai in un negozio Italiano.

Per ricapitolare:

  • Non possono essere venduti in Italia, ma sono perfettamente vendibili in quasi tutti gli altri paesi Europei.
  • Il divieto di vendita è dovuto spesso al fatto che ci sono troppi grammi di una determinata sostanza ( ad esempio la Vitamina C che supera i 180mg).
  • Non sono affatto dannosi per la salute, ovviamente sempre rispettandone i dosaggi previsti in etichetta. ( Assumere 1 gr di Vitamina C non ha mai ucciso nessuno ).
  • Spesso gli integratori non sono notificati perchè contengono alcuni prodotti che il Ministero della Salute permette di vendere solo alle farmacie ( l’Italia è tra l’altro un paese di Lobby Farmaceutiche ). L’esempio più assurdo rimane sempre la Vitamina C che negli integratori non deve superare i 180 mg, altrimenti non possono essere notificati e quindi venduti in Italia, ma in farmacia è possibile acquistare compresse di Vitamina C in dosi da 1 grammo.

Integratori Illegali

Questi non sono neppure considerati integratori e non sono venduti in nessun negozio legale, sia Italiano che Estero. In questa categoria rientrano i prodotti dopanti o quelli paragonati a farmaci in quanto contengono principi attivi molto particolari.

Per ricapitolare:

  • Sono pericolosi e per questo non passano nemmeno i controlli del Food and Drug Administration (FDA).
  • Ovviamente non sono venduti in nessun negozio.

Detto questo, parlando di integratori per atleti Natural, è importante fare distinzione tra gli integratori che si sono dimostrati efficaci e quelli invece totalmente inutili, ma che continuano ad essere spinti dalle riviste di settore per via degli ovvi interessi commerciali con i loro sponsor.

Per fare un po’ di chiarezza nella giungla degli integratori ho preparato 3 video gratuiti. Vai qui e fai il test del somatotipo per vederli:

https://fisicodaspartano.com/

A presto,

Filippo Pagani


Filippo Pagani
Filippo Pagani

Appassionato di Bodybuilding da svariati anni ed esperto in strategie per aumentare la massa muscolare velocemente. Creatore del Programma Fisico da Spartano

    6 Risposte a "Differenza tra Integratori Notificati, Integratori Non Notificati ed Integratori Illegali"

    • er corvo

      ciao Filippo, ho letto la recensione e l’ho ritenuta molto interessante. A riguardo delle Vitamine da te indicate quali ANAVITE e Optimen, ti segnalo, nel caso ti servisse per una eventuale recensione, le vitamine “1 A DAY” di BPR NUTRITION. Le stesse pur essendo notificate presentano valori nutrizionali piu alti rispetto alle altre 2 (tieni presente che i valori espressi sono per 1 cps mentre gli altri due si riferiscono a 3 cps). Al momento non ho trovato in commercio un multivitaminico dai valori nutrizionali piu alti. un abbraccio.

      • Filippo Pagani

        Grazie mille per la segnalazione. Se mi dovesse capitare sotto mano non esiterò a recensirlo. Cmq spesso nemmeno gli organi competenti sanno cosa notificano e cosa no. C’è solo una marea di confusione. Ma questo succede quasi solo in Italia per colpa delle lobby delle farmacie che vorrebbero avere il monopolio sugli integratori.

    • Marco

      Ciao Filippo, cose ne pensi del tribulus? Grazie

    • Martina Ruggeri

      Ciao Filippo, sto conducendo una ricerca di mercato sulla vendita online di integratori non notificati, per la mia tesi di laurea magistrale. Posso chiederti un confronto e alcuni pareri? Magari per e-mail, skype o whatsapp?
      Grazie mille

    • Adriano Lanteri

      Integratore per testosterone

Lascia un Commento

Your email address will not be published.